Ecommerce in Europa, Paesi a confronto

ecommerce europa unione europea vendita online vendere online Store360

Ecommerce Europe ha stilato il rapporto 2014 sul commercio elettronico di beni e servizi in Europa nel mercato B2C ed è emerso che a livello generale, c’è stata una forte crescita del settore rispetto al 2013 e non sono mancati casi eclatanti come per esempio quello della Russia che ha registrato una crescita del 47,4 %  rispetto all’anno precedente.

Unione Europea

Nel 2013 gli acquisti online degli e-shopper dell’Unione Europea sono stati l’87,6% di tutta l’Europa. Però secondo i dati della Commissione Europea, rimane piuttosto basso il volume degli scambi tra i vari paesi europei, pari al 12 % tenendo conto che la stessa Commissione Europea conta di raggiungere il 20% entro il 2020.

Europa

Gli affari generati su Internet valgono il 2,2% del PIL europeo del 2013 e se, come si spera, il volume degli scambi e la quota di fatturato complessivi cresceranno nei prossimi anni, sarà grazie al diffondersi della pratica del commercio online in tutti i paesi europei, più che per un aumento della stessa in mercati elettronici già avanzati.

Infatti in Europa ci sono alcuni paesi in cui l’ecommerce è molto sviluppato (Regno Unito, Germania e Francia in testa) e altri in cui è pressapoco inesistente. La zona che negli ultimi anni è cresciuta di più è stata quella dell’est europeo.

Italia

Per quanto riguarda l’Italia, nel 2013 il “tasso di penetrazione” dell’ecommerce è stato pari al 61% della popolazione; il secondo tasso più basso tra i paesi dell’Europa del sud, seguito soltanto da quello della Turchia. Per quanto riguarda il fatturato e-commerce B2C, invece, l’Italia è seconda dopo la Spagna con 11,2 miliardi di euro di fatturato.

Un dato interessante è che l’e-commerce in Italia si basa soprattutto sui servizi (acquisto di biglietti, prenotazioni hotel, assicurazioni) e molto meno sulla vendita di beni. Questo per la difficoltà che ancora molte imprese mostrano nell’investire nella vendita online e per una mancata fiducia e  senso di sicurezza dei consumatori italiani verso il commercio elettronico per quanto riguarda i pagamenti, la consegna, i resi.

Nonostante tutto il mercato italiano è considerato uno dei più promettenti data la crescita del fatturato complessivo e il moltiplicarsi di acquirenti online.

STORE360, non solo ecommerce

Con STORE360 puoi creare un sito di commercio elettronico completo; gestire il magazzino, gli ordini, le vetrine, i coupon, gli sconti e molto altro. Tutto da un unico pannello.

STORE360 però non è solo ecommerce puoi anche scegliere di pubblicare le tue inserzione su altri canali di vendita aprendo un negozio eBay (di cui siamo partner ufficiali), un catalogo Amazon e/o Spartoo, Facebook, comparire nei comparatori di prezzo.

Tutto questo garantendo all’utente finale la massima sicurezza fornendo tutti i principali metodi di pagamento. E puoi gestire a 360 gradi l’ordine dalla registrazione del pagamento, alla consegna passando per l’imballagio e la spedizione.

Fonte: ilPost.it

Fitle, per provare i vestiti prima di acquistarli online
Facebook e il nuovo tasto "Buy"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *