Be-Wizard 2015: un piccolo report a caldo

Da poche ore è finita l’edizione del Be-Wizard 2015 e domani ripartiremo per Genova. Come è andata? Provo a dirlo a caldo quando l’adrenalina delle due giornate è ancora in circolo (insieme ad un paio di medie).

Focaccia VoltriAnzi, prima vi dico come è partita. Nella foto c’è poco meno di 1Kg di vera focaccia genovese (variante Voltri). Tempo di esaurimento del sacchetto: qualche minuto, superato l’imbarazzo del “ma no grazie non dovevi” è stata una strage di briciole.

Senza voler essere ruffiani o retorici, il primo complimento va al team Titanka: tutte le ragazze (le mitiche Sare e le altre ovviamente) sono state sempre disponibili, professionali e sorridenti. Sia quando mandavano mail per ricordarci scadenze e modulistica da compilare, che durante la fiera – quando rispondevano a ogni genere di richiesta (dov’è questo ? dov’è quello ? come funziona questo ? A che ora c’è l’eclissi ?). Non c’è storia, siete le numero 1.

L’altro complimento va a Enrico Pozzi, il titolare di Titanka che ha il merito di essere il regista ma, soprattutto, di aver fatto una chiusura dell’evento dove ha sottolineato quanto sia importante valorizzare il nostro potenziale e il sistema Italia (positivo) che troppo spesso denigriamo per snobbismo esterofilo (non parlo così per via delle due medie, lo penso veramente).

Certo, qualche critica – come sempre in questi casi – verrà fatta e anche io penso che tutto sia migliorabile, ma è certo che eventi di questo calibro sono rari e preziosi e se qualcuno ha qualcosa da dire, che sia costruttivo ! Altrimenti zitto e a casa.

I relatori, anche quest’anno, erano veramente di livello molto alto, ascoltare Bryan Kramer, Julius van de Laar, Justin Cutroni, Jamil Ouazzani, è stato “very inspiring” perchè ti permette di prendere contatto con persone e professionalità che – almeno per quanto mi riguarda – non incontro tutti i giorni. Il loro approccio e i loro contenuti sono davvero formativi e ti aprono un po’ gli occhi su quello che sta succedendo là fuori ai piani alti!

Cos’altro ho imparato? Che il lavoro è fatto da persone e che le relazioni con le persone sono il motore di ogni trattativa, preventivo o contratto che sia. Si può sbagliare, ma mai mentire. Tutto molto #h2h, lo so, sembra fuffa per chi non c’era ma – credetemi – oggi è davvero importante approcciarsi in modo empatico e autentico in un settore DOMINATO da tweet, like, ect.
Se siamo sinceri non sbagliamo MAI (Grazie Bryan, absolutely interesting).

Poi ho anche imparato: 1. che la Cina ci conquisterà, che WeChat avrà il pulsante “compra” (in Cina ce l’ha già e non avete idea dei volumi che (capo)girano…), 2. che Alibaba Singles’ Day Cinese ha venduto più di CyberMonday, Thanksgiving e BlackFriday messi assieme (Daniele ne sa un sacco, complimenti!), 3. che se non hai un sito/app/qualcosa mobile beh ciao vai proprio a casa, 4. che la sicurezza la dovremmo prendere SUL SERIO (Jamil Ouazzani è competente da far – letteralmente – paura), 5. che i traduttori di Aprimondo sono BRAVISSIMI, 6. che il mio intervento era pieno di punti di domanda e puntini di sospensione e questo non è buono … (ecco li ho messi di nuovo, uffa) e infine 7. che i testi dei nostri siti parlano di noi anche quando non ci siamo e per questo motivo dovremmo curarli in maniera attenta e puntuale (Alessandro Cappellotto è un grande Copy, praticamente un Copyone – battuta scarsissima, sarà la stanchezza).bounty rimini bewizard

Non ho potuto seguire Giovanni CappellottoFrancesco D’Avella perchè ero impegnato con lo stand e alcuni clienti, ma sono persone con cui lavoro ogni giorno e le conferme delle loro capacità le ho avute a cena quando ci siamo spazzolati hamburger &patatine di dimensioni Titan(i)ke 😀 😀

Speriamo di tornare l’anno prossimo. Io non vedo l’ora! 😉

STORE360 al Web Marketing Festival 2015

4 responses on “Be-Wizard 2015: un piccolo report a caldo

  1. Roberto Fumarola ha detto:

    Ciao Marco,

    ottimo sunto, davvero! 🙂
    E’ stato un piacere incontrarti e parlare non solo di lavoro.

    Alla prossima e grazie per la citazione durante la presentazione 😉
    Buon rientro domani,
    Roberto

  2. Grazie Marco,
    bellissimo evento e bravi tutti. Ma soprattutto Grande Squadra !

  3. Claudia Ricci ha detto:

    Grazie per aver citato gli interpreti (spesso nell’ombra delle cabine), grazie all’impareggiabile team di Titanka! per l’organizzazione impeccabile, grazie a tutti i relatori per la bellissima esperienza (la settima, se non vado errata) e grazie a tutti i twitteri per aver reso questo evento uno dei più interattivi.
    Aprimondo (esclusivista di Calliope-Interpreters in Italia)

    • Marco Scavia ha detto:

      Era il minimo citarvi! Io non ho preso le cuffie ma facevo veramente fatica a seguire tutto l’intervento di Julius e sentivo voi andare a mille all’ora nelle cuffie dei vicini !!! 🙂 Almeno Bryan è stato più pacato nel parlare ma Julius era velocissimo O_o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *