Apple Pay: rivoluzione nei pagamenti online e offline?

apple pay, ecommerce, commercio elettronico, one-touch checkout

Apple Pay, il nuovo sistema di pagamento online e offline di Apple è stato presentato martedì 08 settembre dalla sede di Cupertino, insieme al nuovo iPhone 6 e all’AppleWatch. Sono due le tecnologie alla base di questa idea che in reatà esistono da tempo: il TouchID e il sensore NFC, un chip per la comunicazione di informazioni a brevissima distanza.

Con Apple Pay sarà possibile pagare online con un semplice tocco del polpastrello con il sensore delle impronte digitali e anche offline avvicinando l’iPhone o il tuo AppleWatch al POS dell’esercente: si genererà un codice monouso da un chip interno allo smartphone, così da non dover mostrare i dati della carta a nessuno. Tutto in totale sicurezza, garantisce Tim Cook!

E si, perchè Apple non è stata la prima a percorrere questa strada, ma forse sarà quella che farà decollare questa metodologia. Alcuni operatori telefonici infatti permettono il pagamento tramite smartphone con una Sim NFC e un POS abilitato, mentre i circuiti Visa, MasterCard e American Express hanno introdotto le carte contactless. E c’è da tempo fermento nel mondo dei pagamenti online con Google Wallet, Checkout di Visa e lo storico PayPal.

So you can pay in an easy, secure, and private way

Forse però potrebbe essere proprio Apple a far decollare questo sistema di pagamento per una serie di motivi:

– innanzitutto Apple ad aprile contava già più di 800 mila carte di credito legate ad altrettanti account iTunes e ciò testimonia il fatto che gli utenti Apple non sono poi così restii a fornire i propri dati bancari

– poi ha il sistema TouchID che da la sensazione di maggior sicurezza all’utente

– infine i dati della carta risiedono direttamente sullo smartphone e non sulla SIM dell’operatore o in cloud come Google Wallet

Quindi Apple, rendendo come al solito tutto semplice e smart e riducendo gli intermediari potrà forse fare la differenza. Apple Pay sarà disponibile negli USA da ottobre, mentre per l’Italia dovremo aspettare ancora un po’.

 

Fonte: Apple.com

Bonifici su Facebook? La banca diventa Social
"Buy" button anche su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *